Cerca
Close this search box.
agenzia formativa

Corso facilitatore del rischio clinico (GRC) per la gestione del rischio clinico (40h).

facilitatore grc

Il corso per ottenere la qualifica di facilitatore per la gestione del rischio clinico ti consente di acquisire le competenze necessarie a operare in determinate situazioni di rischio nelle strutture sanitarie.

 

Il corso spiega quali sono i principali eventi avversi che si possono manifestare in ambito sanitario fornendoti strumenti efficaci, teorie e metodi su come operare in sicurezza con i pazienti, seguendo le linee guida che stanno alla base della legge 24/2017, meglio nota come Legge Gelli-Bianco sulla gestione del rischio sanitario.

Obiettivi

Il corso di facilitazione del rischio clinico ha l'obiettivo di prepararti ad affrontare iniziative di natura clinica e amministrativa adottate a vari livelli (aziendale, regionale, nazionale) per mitigare il rischio. Questo approccio non solo beneficia i pazienti, ma anche lo staff e i visitatori, assicurando efficienza e sicurezza operativa,  riducendo le perdite per l'organizzazione.

 

Gli obiettivi del corso di facilitazione del rischio clinico erogato da Siforma sono 5:

 

  • Gestire il rischio clinico generato da eventi avversi focalizzandoci sull’aspetto umano, ovvero sul comportamento umano come fonte di errore, potenziando l’attività di formazione individuale.
  • Approfondire la dinamica dell’errore concentrandoci sulle condizioni in cui si verifica, visto nell’ottica non del singolo operatore ma dell’intero sistema, dato dagli elementi umani, tecnologici e relazionali tra loro interconnessi.
  • Saper analizzare gli eventi avversi e saper identificare le cause da cui scaturiscono tali eventi per operare in ottica preventiva in caso di rischio clinico. L’obiettivo è indagare lungo tutti i processi che generano tali eventi per saper identificare le cause remote, quali la carenza di risorse o condizioni di lavoro non permissive.
  • Preparati su tutte le quattro fasi del clinical risk management per operare in sicurezza, evitare il reiterarsi di determinati atteggiamenti e saper proporre soluzioni di miglioramento.
  • Preparati a saper affrontare il rischio near miss, ovvero di un evento potenzialmente avverso ma di fatto non ancora concretizzatosi ed evitare gli “eventi sentinella”, indicativi di un malfunzionamento del tuo sistema sanitario, dannosi per il paziente e portatori di sfiducia per la tua struttura.

 

Siforma si impegna a trasmetterti conoscenze e competenze che hanno una funzione preventiva, ponendo al centro la sicurezza del paziente e promuovendo una cultura di prevenzione, anziché focalizzarsi solo sugli aspetti sanzionatori.

Capacità acquisite

Gestire il rischio clinico
Analizzare gli errori e identificare le cause.
Affrontare il rischio near miss.
Agire in modo preventivo.
Saper comunicare in team.
Comunicare con i pazienti.

Modalità corso

Esistono due tipologie di corso da non confondere:

 

  • Il corso base per operatore sanitario dalla durata di 8h.
  • Il corso di facilitatore del rischio clinico dalla durata di 40h, di cui 24h in aula e 16h sul campo, ovvero nel luogo dove andrai a lavorare.

 

Il corso come facilitatore ti prepara a diventare referente GRC o facilitatore GRC a seconda del ruolo che andrai a ricoprire nella tua struttura. Il corso base di 8h non è sufficiente a farti diventare facilitatore o referente GRC, ma per questo è obbligatorio seguire il corso di 40h.

Temi del corso

Definire il Rischio Clinico e la normativa di riferimento.
Identificare gli errori e metodi d'intervento.
Le 4 fasi del clinical risk managment.
Sicurezza dei pazienti e comunicazione efficace tra operatori.
Coinvolgere attivamente il paziente.
Metodi e tecniche per la sicurezza delle cure.

Figure professionali

Il corso come facilitatore del rischio clinico si rivolge a tutto il personale delle strutture sanitarie autorizzate o accreditate SSN, come definito dalla delibera n.1330 della Regione Toscana. Le figure sono molteplici. (Sanitari, medici, infermieri professionali, fisioterapisti, tecnici e amministrativi).

Il corso è obbligatorio anche per chi ha già la qualifica base obbligatoria di 8h e vuole essere nominato referente GRC o facilitatore del rischio clinico. Di base, la Regione Toscana  prevede che tutto il personale sanitario e tecnico sia formato al rischio clinico con un minimo di 8h di corso base.

Corso obbligatorio per

Tutti i lavoratori

Corso utile per

Lavoratori dipendenti
Lavoratori indipendenti
Preposti

Docenti

I docenti di Siforma sono qualificati e con esperienza nel settore. La professionalità dei docenti ti garantisce una comprensione più chiara ed esaustiva su come affrontare il rischio clinico.

 

Avrai l'opportunità di mettere in pratica le tecniche, gli strumenti e i metodi presentati dai docenti, seguendo una prospettiva di competenza completa che abbraccia la conoscenza, l'abilità pratica e la maturazione professionale.

 

Le sessioni di formazione includeranno ampie esercitazioni individuali e di gruppo, l'analisi di studi di caso, nonché l'adozione di metodologie interattive volte a permetterti di sperimentare e consolidare le competenze necessarie per lo sviluppo del sistema aziendale di gestione del rischio clinico.

Domande frequenti

Il referente del rischio clinico toscana (GRC) è un laureato sanitario che frequenta un corso di 40 ore come facilitare del rischio clinico. Sebbene la Legge Gelli-Bianco preveda anche la frequenza di un Master di 120h, al momento la Regione Toscana consente l’assunzione al ruolo anche a chi frequenta un corso per Facilitatore da 40h, purché abbia la laurea sanitaria in medicina o in altre discipline sanitarie.

 

Il facilitatore del rischio clinico toscana (GRC) è un laureato o tecnico che frequenta il medesimo corso di 40h.  La presenza di queste due figure è importante all’interno di ogni struttura sanitaria, per questo motivo è consigliabile che al corso partecipino due persone per la medesima struttura, cosicché da avere un referente GRC e una figura tecnica che possa coadiuvare la gestione del rischio clinico. Inoltre, sempre per evitare future sanzioni, le figure sanitare non possono assurgere al ruolo di Direttore per conflitti d’interesse nelle ASL, perché i due ruoli sono incompatibili.

  • la prima fase avviene con l’identificazione del profilo di rischio, tramite analisi degli eventi avversi, ovvero con l’individuazione dell’errore;

 

  • la seconda fase riguarda la definizione e l’applicazione di misure preventive, elaborate sulla base di quanto emerso durante la fase precedente;

 

  • la terza è una fase di “monitoraggio” per l’osservazione e la verifica dell’efficacia delle misure correttive adottate;

 

  • l’ultima è una fase inerente alla proposta di strumenti di miglioramento ulteriore.

Il corso per diventare facilitatore del rischio clinico ha un costo di 500€ a persona. 

Corso per Facilitatore della Gestione del Rischio Clinico
Tipo di corso: in aula, Fad
Prove pratiche: in aula
Certificazione: Facilitatore della Gestione del Rischio Clinico
Validità certificato: 5 anni anni

Modalità di pagamento

Privati: L’importo è dilazionabile in comode rate grazie al finanziamento Compass garantito a tasso zero e senza costi aggiuntivi. 
Aziende: Grazie ai fondi interprofessionali (per cui l’adesione non comporta alcun costo) i corsi per la formazione dei dipendenti possono arrivare ad essere totalmente gratuiti -> Scopri qui come.

Acquisto aziendale?

Se vuoi acquistare il corso per due o più persone scrivici per organizzare un corso privato aziendale!

recensioni e commenti

Cosa dicono di noi

Ecco cosa dicono di noi alcuni professionisti ed imprenditori che hanno scelto SiForma per istruire i lavoratori e assicurarsi i certificati necessari per garantire sicurezza sul lavoro in azienda e abilità indispensabili nella vita di tutti i giorni.
5/5
Nicola Gatti
Quando alla professionalità si unisce la competenza. Si ottengono questi risultati!
Un team di persone che sanno mettere le persone al centro dell’attenzione ed insegnare tutto quanto sia necessario per assicurare benessere lavorativo e sicurezza sul lavoro in azienda.
Non è semplice trovare un’azienda che possa fornire il loro livello di preparazione su settori diversi come consulenza e formazione.
Molto affidabili.
5/5
ANDREA FEDI
Chi desidera trovare un’agenzia formativa che assommi attenzione, disponibilità e competenza si trova nel posto giusto.
I professionisti di SiForma ritagliano l’offerta formativa sulle reali esigenze di lavoratrici, lavoratori e azienda, proponendo un’offerta ricca, coerente e soprattutto rispondente alle realtà e ai fabbisogni individuati, con particolare attenzione alle evoluzioni normative e all’impatto della realtà, rendendo la formazione un’esperienza concreta e non meramente teorica.
5/5
Andrea Braschi
Professionisti seri, servizio nettamente superiore alla media a prezzi spesso inferiori alla media.
Soprattutto nella gestione della sicurezza essere seguiti da Sicurigegneria significa avere la certezza di non temere nessuna ispezione, perché risulterà sempre tutto in regola e soprattutto in ordine con la documentazione sempre a portata di click. Grande specializzazione nell’ambito delle strutture socio-sanitarie. Semplicemente i migliori in tutta la  Toscana.

Consulenza gratuita

Compila il form e richiedi la tua consulenza gratuita

Informazioni di contatto
Informazioni aziendali
Data ed ora più comode per la consulenza
Richiedi maggiori informazioni

Compila il form per essere ricontattato dal team di SiForma. Saremo lieti di fornirti tutte le info utili del corso.